powered by
Benvenuto!   Accedi o registrati
INFORMAZIONI
Commissione di massimo scoperto: quando è priva di causa?
Correlati
Ricerca
Commissione di massimo scoperto: quando è priva di causa?
Commissione di massimo scoperto: quando è priva di causa?
INFORMAZIONI
Commissione di massimo scoperto: quando è priva di causa?

Le commissioni di massimo scoperto costituiscono il corrispettivo per la prestazione dell'istituto di credito consistente nel mantenere a disposizione del cliente una concordata somma in qualsiasi momento; pertanto, la pattuizione delle medesime è priva di causa e, quindi, nulla, innanzitutto, nei casi in cui le commissioni siano applicate sugli utilizzi dell'affidamento extra fido, essendo detto ultimo utilizzo già compensato dagli interessi, generalmente maggiorati, applicati dall'istituto in caso di superamento del limite dell'affidamento concordato. Parimenti deve dirsi nell'ipotesi in cui il conto non sia affidato, in quanto, in questo caso, la banca non assume l'obbligo di mantenere a disposizione del cliente una somma preventivamente concordata e l'eventuale scoperto di conto è compensato dagli interessi applicati dall'istituto di credito.

Questi i chiarimenti del Tribunale di Roma, sentenza del 5 agosto 2019, n. 16048.