powered by
Benvenuto!   Accedi o registrati
INFORMAZIONI
Revocatoria fallimentare in caso di castelletto di sconto o fido per smobilizzo crediti
Correlati
Ricerca
Revocatoria fallimentare in caso di castelletto di sconto o fido per smobilizzo crediti
Revocatoria fallimentare in caso di castelletto di sconto o fido per smobilizzo crediti
INFORMAZIONI
Revocatoria fallimentare in caso di castelletto di sconto o fido per smobilizzo crediti

In tema di revocatoria fallimentare, in caso di "castelletto di sconto" o "fido per smobilizzo crediti" non sussiste la c.d. "copertura" di un conto corrente bancario, in quanto essi, a differenza del contratto di apertura di credito, non attribuiscono al cliente della banca la facoltà di disporre con immediatezza di una determinata somma di danaro, ma sono solo fonte, per l'istituto di credito, dell'obbligo di accettazione per lo sconto, entro un predeterminato ammontare, dei titoli che l'affidato presenterà, sicché, ai fini dell'esercizio dell'azione predetta, le rimesse effettuate su tale conto dal cliente, poi fallito, hanno carattere "solutorio" ove, nel corso del rapporto, il correntista abbia sconfinato dal limite di affidamento concessogli con il diverso contratto di apertura di credito. Né tale distinzione viene meno se tra le due linee di credito sia stabilito un collegamento di fatto, nel senso che i ricavi conseguiti attraverso sconti e anticipazioni siano destinati a confluire nel conto corrente di corrispondenza, trattandosi di meccanismo interno di alimentazione del conto attraverso le rimesse provenienti dalle singole operazioni di smobilizzo crediti, alla stregua di qualunque altra rimessa di diversa provenienza.

E' quanto si legge nell'ordinanza della Cassazione civile, n. 25853 del 14 ottobre 2019.