powered by
Benvenuto!   Accedi o registrati
INFORMAZIONI
Illecito del promotore, responsabilità dell'intermediario e nesso di occasionalità necessaria
Correlati
Ricerca
Illecito del promotore, responsabilità dell'intermediario e nesso di occasionalità necessaria
Illecito del promotore, responsabilità dell'intermediario e nesso di occasionalità necessaria
INFORMAZIONI
Illecito del promotore, responsabilità dell'intermediario e nesso di occasionalità necessaria

La Suprema Corte, pronunciandosi in materia di responsabilità dell'intermediario finanziario in relazione alle condotte del promotore finanziario, precisa che non si può pretendere, come vorrebbe il ricorrente, che dall'accertamento della responsabilità del promotore finanziario discenda sic et simpliciter l'affermazione della responsabilità del preponente, sulla base della mera predicazione dei principi che governano le obbligazioni solidali, posto che in tema di intermediazione finanziaria, l'intermediario preponente risponde in solido del danno causato al risparmiatore dai promotori finanziari, solo nei casi in cui sussista un nesso di occasionalità necessaria tra il fatto del promotore e le incombenze affidategli, potendo affermarsi tale responsabilità solo quando detto promotore sia venuto meno ai propri doveri nell'offerta dei prodotti finanziari ordinariamente negoziati dalla società preponente ed il suo comportamento, fonte di danno per il risparmiatore, rientri comunque nel quadro delle attività funzionali all'esercizio delle incombenze affidategli.

Situazioni quest'ultime, tuttavia, non rintracciate nel caso in esame ed anzi escluse dai giudici del merito con accertamento in fatto. Occorreva, cioè, accertare (e dunque provare) il legame tra la condotta del preposto e l'incarico a lui affidato dal preponente.

Così si è espressa la Cassazione civile - Sezione I - Ordinanza del 31 agosto 2020, n. 18154.