powered by
Benvenuto!   Accedi o registrati
INFORMAZIONI
Ultimi orientamenti in materia di interessi moratori e tasso soglia usura
Correlati
Ricerca
Ultimi orientamenti in materia di interessi moratori e tasso soglia usura
Ultimi orientamenti in materia di interessi moratori e tasso soglia usura
INFORMAZIONI
Ultimi orientamenti in materia di interessi moratori e tasso soglia usura

La Corte d'Appello di L'Aquila si sofferma sull'indispensabilità di procedere alla verifica del tasso soglia per gli interessi moratori secondo una modalità diversa rispetto a quella utilizzata per gli interessi corrispettivi.

Sul punto, la Corte territoriale sottolinea che il parametro di riferimento per i tassi moratori non può essere quello delle soglie fissate ai sensi della L. n. 108 del 1996, perché questo vorrebbe dire confrontare tassi non omogenei (quello stabilito per gli interessi corrispettivi con quello di mora che è escluso dalla rilevazione del TEG medio), ma è necessario utilizzare un diverso parametro.

Nell'assenza di una indicazione normativa è stato preferito applicare al TEGM la maggiorazione del 2,1%.

Attraverso un modello così congegnato è consentito adeguare il sistema alla normativa (L. 108/96) e di conseguenza considerare ai fini dell'usura una voce (quella per l'appunto degli interessi di mora) non contemplata dai decreti ministeriali pur rappresentando un costo del credito.

In questo senso si è espressa la Corte d'Appello di L'Aquila, sentenza del 5 marzo 2020, n. 414.