powered by
Benvenuto!   Accedi o registrati
INFORMAZIONI
La mera richiesta da parte del correntista di informazioni relative al rapporto di conto corrente non può essere invocata dalla banca come atto interruttivo di prescrizione né quale riconoscimento di debito Nota a sentenza del Tribunale di Terni, 17 ottobre 2018, n. 870
Correlati
Ricerca
La mera richiesta da parte del correntista di informazioni relative al rapporto di conto corrente non può essere invocata dalla banca come atto interruttivo di prescrizione né quale riconoscimento di debito Nota a sentenza del Tribunale di Terni, 17 ottobre 2018, n. 870
La mera richiesta da parte del correntista di informazioni relative al rapporto di conto corrente non può essere invocata dalla banca come atto interruttivo di prescrizione né quale riconoscimento di debito Nota a sentenza del Tribunale di Terni, 17 ottobre 2018, n. 870